Ambiente & Salute / Consumatori

Sicurezza alimentare: i consumatori non sono il megafono del ministero

Il comitato nazionale si divide in due. Alle associazioni relegato un ruolo secondario

 

Cassa di risonanza delle decisioni assunte dal ministero alla Salute o poco più. E’ questo il ruolo che dovrebbero assumere le associazioni dei consumatori nel Comitato Nazionale di Sicurezza Alimentare (CNSA) in base all’ultima riorganizzazione decisa dal ministero.
codiciSecondo il decreto, l’organo dovrebbe essere diviso in due sezioni: una composta dagli esperti scientifici e un’altra dai rappresentanti dei consumatori e dei produttori.
“Le Associazioni dei consumatori sono relegate a una mera attività consultiva, come si legge nel testo della norma, a cui CODICI non intende prestarsi. Non accettiamo infatti di diventare la cassa di risonanza delle attività del ministero che in questa revisione ha eliminato le sedute plenarie del Comitato cancellando ogni occasione di discussione. La tutela della salute alimentare è quanto mai importante in un Paese dove il settore è uno dei pochi in crescita insieme al rischio della contraffazione”, commenta Ivano Giacomelli Segretario Nazionale CODICI.

Fonte: Codici

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*