Imprese

Più siamo e più connettiamo. Fastweb lancia la sua prima community wi-fi

Navigare fuori casa in banda ultralarga senza spese aggiuntive si può. Fastweb ha messo il punto infatti una soluzione di wi-fi diffuso: ogni modem dell’operatore diventa un punto di accesso wi-fi a disposizione della community dei clienti. Una soluzione innovativa per l’Italia, basata sulla rete in fibra ottica e sui processi di autenticazione sviluppati su semplicità e sicurezza della connessione. WOW FI è partito in anteprima da Monza e Livorno, tra le prime città ad essere state cablate dalla rete in fibra ottica dell’operatore con tecnologia Fiber to the Cabinet (FTTCab). Gli utenti di Fastweb di Monza e Livorno, che faranno parte della Community, avranno a disposizione dunque fino a 11mila punti di accesso wi-fi nei due comuni. Nel corso del 2015 il servizio verrà esteso anche alle altre città italiane dove sarà estesa l’infrastruttura in fibra ottica.fastweb palazzo

Fastweb sta investendo per ampliare infatti la propria rete con l’obiettivo di raggiungere il 30% delle abitazioni e delle imprese Italiane entro il 2016 con velocità fino a 100 Mbps. Proprio facendo leva su questa infrastruttura diffusa nelle città, e dopo aver studiato le migliori esperienze europee in questo settore, prime fra tutte quelle di Gran Bretagna e Francia, la società ha deciso di sperimentare il nuovo servizio di connessione innovativo. Tutto è incentrato sul concetto di sharing: ogni cliente mette a disposizione una parte della propria connessione wi-fi ad altri clienti quando non sta utilizzando internet. A sua volta potrà connettersi al wi-fi degli altri membri della community quando è fuori casa, risparmiando traffico dati sulla sim mobile e godendo di una connessione sicura e di qualità. L’utilizzo del sistema non incide in alcun modo sulle prestazioni della connessione domestica. Inoltre la condivisione è una facoltà dei membri della Community che in qualsiasi momento possono decidere di non farne più parte.

blackout windGli standard di sicurezza sono elevatissimi: le reti di accesso, di chi naviga da casa e di chi è ospite, sono completamente separate e protette. La prima volta che utilizza il servizio, il cliente deve selezionare la rete wireless WOW-FI Fastweb e autenticarsi utilizzando la username e password che verranno inviate tramite sms.  Nei collegamenti successivi gli apparati (smartphone, ipad, tablet) si connetteranno automaticamente ovunque, senza la necessità di autenticarsi nuovamente. Le ricerche dimostrano che l’utilizzo del wi-fi è in grande aumento, in casa come in ufficio, mentre è ancora limitato per strada e nei luoghi pubblici dove è ancora scarsa la diffusione e complicata l’autenticazione. Gli studi rilevano che il traffico wi-fi generato da terminali mobili è cresciuto tra il 2013 e il 2014 dal 59% al 67% del totale traffico.

Tale innovazione – ha dichiarato Federico Ciccone, Chief Marketing & Customer Experience Officer di Fastweb – allinea l’Italia allo sviluppo tecnologico di Paesi europei leader nei servizi a banda larga”. “La soluzione del WOW FI – ha spiegato – si basa sul principio ‘Più siamo e più connettiamo’, che sarà il messaggio anche utilizzato nella nostra comunicazione. Crediamo che WOW-FI risponda a un bisogno concreto di chi utilizza internet per la fruizione di servizi digitali ad alte prestazioni per lavorare, studiare, informarsi e divertirsi dentro e fuori casa”.

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*