Imprese

Wind, è il mobile la chiave contro la crisi. I ricavi sono in calo però del 7,6%

I ricavi totali di Wind sono pari a 3511 milioni di euro, in diminuzione del 6,3% con un trend del terzo trimestre in netto miglioramento rispetto alla prima parte dell’anno. I ricavi totali, al netto di alcune partite non ricorrenti contabilizzate nel terzo semestre, diminuiscono del 7,6%. Questi i numeri salienti fatti da registrare dall’operatore nei primi nove mesi del 2014. Un trend in crescita rispetto al recente passato, che conferma il primato dell’operatore in un mercato tuttora debole ma con segnali di lenta ripresa in particolare nel segmento mobile. Gli effetti della pressione competitiva del 2013, la riduzione dei ricavi da sms insieme al taglio della terminazione mobile, che ha influito nei primi sei mesi dell’anno, hanno avuto un impatto sui risultati.

windNella telefonia mobile i ricavi totali diminuiscono dell’8,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente come conseguenza della forte competizione commerciale del 2013, della diminuzione dei ricavi tra traffico e messaggi fuori bundle e dell’impatto della tariffa di terminazione mobile che ha influenzato i primi sei mesi del 2014. La debole performance dei servizi tradizionali è tuttavia compensata dalla notevole crescita dell’internet mobile che vede i ricavi in aumento del 18,2% e i clienti in aumento del 23,7% ad oltre 10 milioni.

Nel segmento fisso, i ricavi totali si mantengono stabili (-0,2%) mentre, nel segmento broadband, Wind conferma la propria forza con ricavi che aumentano del 5,4%.

L’Ebitda si attesta a 1.386 milioni di euro in diminuzione del 4,0% per effetto di iniziative di riduzione dei costi, che includono un innovativo piano di insourcing e miglioramento della produttività lanciato a settembre, che compensano in parte la contrazione dei ricavi. L’Ebitda al netto delle partite non ricorrenti decresce del 7,5% con un margine Ebitda in miglioramento di un punto percentuale a 39,5%.

blackout windNei primi nove mesi del 2014, Wind ha investito circa 500 milioni non solo nell’ampliamento della copertura 4G, ora disponibile in più di 300 città con una copertura stimata entro fine anno del 35% della popolazione, ma anche nel potenziamento e rafforzamento della propria rete HSPA+. I clienti mobili sono circa 21,8 milioni, in leggera diminuzione rispetto allo scorso anno. Da segnalare il successo dei servizi innovativi dell’operatore destinati a soddisfare le esigenze dei clienti digitali: la App MyWind ha raggiunto i 6 milioni di downloads al 30 settembre 2014, mentre gli accessi alle aree di self-care sono aumentati del 94% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I clienti totali della telefonia fissa al 30 settembre si attestano a 2,8 milioni, in contrazione rispetto allo scorso anno a causa del fenomeno di sostituzione della telefonia fissa con quella mobile e dell’andamento economico generale. I clienti ad accesso diretto sono 2,4 milioni ed i clienti ad accesso diretto broadband si attestano a 1,9 milioni in aumento dello 0,3% rispetto al 2013.

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*