Economia e Finanza

Visco: credito continua a contrarsi, imprese si rivolgano a mercato dei capitali

“Il credito all’economia continua a contrarsi in più Paesi, tra cui l’Italia”. A dirlo il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, sottolineando l’importanza che i finanziamenti per le imprese “provengano in misura crescente dai mercati dei capitali”, al fine di rendere il sistema meno dipendente dal credito bancario. Nel corso del suo intervento alla conferenza sul Fiscal compact alla Camera dei deputati, Visco, ha poi messo in luce gli aspetti positivi, principalmente la creditoconquista della stabilità finanziaria della zona euro, garantita da una serie di misure prese a livello nazionale ed europeo: unione bancaria, azioni di politica monetaria, rigore dei bilanci.
Riguardo alle misure della Banca centrale europea (Bce), in particolare i finanziamenti Tltro, il nuovo maxi-prestito a quattro anni concesso alle banche lo scorso 19 settembre e in programma anche nel mese di dicembre, Visco si è dichiarato “fiducioso” sull’efficacia di tali strumenti: “Qualcuno ha detto che l’asta è stata deludente, ma bisogna guardare alla domanda e io sono molto fiducioso al riguardo”.
Rispetto alla situazione degli istituti di credito, il governatore di Bankitalia è convinto che, grazie al rafforzamento patrimoniale e alle svalutazioni realizzati negli ultimi anni, potranno soddisfare qualsiasi necessità emerga dagli stress test della Banca centrale europea (Bce). Inoltre, “l’esercizio di valutazione delle banche e la via della vigilanza unica europea, aumentando la trasparenza sui bilanci dei principali intermediari dell’Eurozona, avranno un effetto positivo sul finanziamento bancario dell’economia“. Quindi “ne risulterà rafforzata la capacità delle banche di assecondare la maggiore domanda di credito che accompagnerà la ripresa economica”.

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*