Ambiente & Salute / Consumatori

FoodLoop, l’app che aiuta a comprare la buona cucina al miglior prezzo

Avete dubbi su cosa cucinare per cena? Addio alle corse last-minute al supermercato. Presto saremo in grado di trovare le migliori offerte vicine a noi grazie a FoodLoop. Basterà infatti utilizzare questa nuova appcreata grazie ad un toolbox finanziato dall’UE – per informarci sui migliori prezzi dei prodotti (con grande risalto per quelli vicini alla scadenza) e dove trovarli. Una soluzione innovativa che permetterà dunque di risparmiare soldi, ma anche di ridurre i rifiuti. L’obiettivo dichiarato di FoodLopp è proprio quello di ridare il giusto valore al cibo che, secondo le ultime stime diramate, finisce ogni anno nella spazzatura nell’UE per quasi 90 milioni di tonnellate. Con questa nuova app i prodotti vicini alla scadenza potranno essere etichettati con nuovi codici a barre e venduti agli utenti di FoodLoop nell’apposita sezione “offerta speciale”. Ogni giorno, due carrelli pieni di generi alimentari freschi vengono gettati via in ogni supermercato, con una perdita media di quasi 150mila euro all’anno per negozio.ue

L’applicazione, oltre a fornire i migliori prezzi per i prodotti, include un servizio di notifica per il telefono e la possibilità di creare la lista della spesa personale. Selezionando specifici alimenti che acquista regolarmente, l’utente riceverà un alert nel caso in cui uno di essi sia presente al miglior prezzo. A seconda del prodotto e del numero di giorni rimanenti, vengono applicati sconti differenti. “Il nostro obiettivo – ha affermato Christoph Müller-Dechent, il fondatore dell’app  è quello di vedere tutti i supermercati dotati di FoodLoop entro il 2025. La sostenibilità è un obiettivo importante per le aziende e questo spiega il motivo per il quale Samsung, GSI, l’Univerità di Colonia, Lasersymag, Ses-Esl, Target, Nga, Cart e Telefonica hanno già aderito al progetto”. Gli sviluppatori di FoodLoop hanno utilizzato gli strumenti forniti da FI-WARE , un’infrastruttura cloud-based aperta per creare nuove applicazioni e servizi, che rientra nel  partenariato pubblico-privato su Internet futuro voluto fortemente dall’UE al fine di aiutare le startup in Europa.

Il primo test della nuova piattaforma è stato effettuato con succeso in Germania (vicino a Bonn) e ha riguardato una panetteria e due supermercati bio.

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*