Consumatori / Credito / Eventi e iniziative / video

Disposizioni in materia di Tutela del Credito: il DDL presentato al Council Fecma

Venerdì 15 novembre, presso la sala conferenze di Palazzo Theodoli Bianchelli, si è svolto il Council di FECMA, la Federezione Europea delle Associazioni di Credit Management.
L’incontro si è aperto con la presentazione del disegno di legge “Disposizioni in materia di tutela del credito”, introdotto dalla prima firmataria, Mariarosaria Rossi. La senatrice ha dichiarato che il comparto della gestione e tutela del credito presenta vuoti normativi da colmare urgentemente.
Il presidente dell’Osservatorio Imprese e Consumatori, Antonio Persici, ispiratore del DDL, ci ha spiegato perché è fondamentale per l’Italia recuperare il terreno perduto e aggiornare un regolamento anacronistico, che non tiene conto di una situazione difficoltosa e complessa come quella odierna.
Il DDL, ispirato da principi etici forti, nasce soprattutto per aiutare il debitore onesto, riconoscendolo per la sua “meritevolezza”, criterio essenziale per distinguere coloro che si trovano in stato di indigenza dai debitori che invece sfuggono volontariamente i propri obblighi.
Pagare tutti per pagare meno, questo il principio in sintesi.
Secondo il Presidente di OIC il DDL può assumere un taglio europeo: l’obiettivo è partire dal Council FECMA per arrivare a Bruxelles, tenendo conto delle peculiarità di ogni paese europeo, considerando quindi le prerogative degli stati membri, chiamati ad esprimersi.
Per questo, il Presidente FECMA ha promesso che la Federazione, i suoi associati e i rappresentanti di categoria discuteranno attentamente il disegno di legge.
Anche l’Associazione Credit Manager Italia, ACMI, ha preso parte al Council, dichiarandosi a favore del DDL, condiviso pienamente.

Print Friendly
Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*