Pubblica Amministrazione

Consip: le forniture alla PA superano i controlli di qualità

Oltre 2.400 verifiche ispettive di Consip nel I semestre 2019 con più del 90% di risultati conformi alle attese

Il monitoraggio della qualità delle forniture Consip alle pubbliche amministrazioni nel I semestre 2019 – effettuato da un organismo di controllo terzo – ha dato esito ampiamente positivo, con la conformità al livello di servizio atteso di oltre il 90% delle iniziative esaminate e una diminuzione dei reclami del -41% rispetto al primo semestre 2018.

La conformità del livello di servizio su oltre il 90% delle iniziative è il risultato dell’esecuzione di 2.439 verifiche ispettive su ordini di fornitura relativi a 55 lotti di 9 Convenzioni (tra le quali Carburanti extrarete e gasolio da riscaldamento, Gas naturale, Stampanti, Buoni pasto,) e 2 Accordi quadro in ambito sanitario (per Mammografi digitali e Service dialisi).

Nello stesso periodo, risultano in netta diminuzione anche i reclami pervenuti direttamente o indirettamente a Consip. Ne sono stati notificati solo 461 (-41% rispetto al primo semestre 2018), con un’incidenza pari ad appena lo 0,7% rispetto ai 63.767 contratti di fornitura del semestre.

Quasi la metà dei reclami (205 casi) si è concentrata su alcuni lotti della convenzione “Buoni pasto 8”, in merito alla quale sono stati segnalati problemi nella spendibilità dei buoni. A seguito delle segnalazioni Consip ha avviato le verifiche ispettive, il cui esito ha portato all’accertamento di inadempimenti da parte del fornitore e all’avvio del procedimento per l’applicazione delle penali previste dalla convenzione.

Commenta l’Amministratore Delegato di Consip, Cristiano Cannarsa: “I risultati del monitoraggio della qualità delle forniture evidenziano, anche nel primo semestre 2019, un trend fortemente positivo nella crescita della qualità del lavoro di Consip. Un livello di servizio, garantito oggi in oltre il 90% delle iniziative, e un tasso di reclamo, ridotto allo 0,7% del totale ordini, stanno a sottolineare l’impegno e la profonda attenzione che – anche attraverso un nuovo modello organizzativo interno e una grande spinta alla digitalizzazione – riserviamo alle Amministrazioni. Vogliamo confrontarci con le più innovative forme di acquisto di cui dispongono oggi privati cittadini e imprese, per consentire alla PA di competere, innovare e crescere nell’offerta di servizi ai cittadini stessi.”

 

FONTE: Consip

Print Friendly
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*