Economia e Finanza / Imprese / Primo Piano

Trasformazione digitale, Marco Maola (Databooz): Ecco perché non dobbiamo avere paura del cambiamento

La trasformazione digitale non può più essere considerato un fenomeno marginale e riservato alle imprese più innovative, ma è divenuto un aspetto imprescindibile e centrale sul quale puntare per rimanere in un mercato sempre più difficile e competitivo.

Comprendere le implicazioni della trasformazione digitale rappresenta il primo passo per sfruttare appieno le opportunità offerte e ottenere risultati migliori.

Marco Maola di Databooz, esperto di digital transformation e autore di diverse applicazioni per l’ingegneria del software ci aiuta a comprendere il vero significato di “trasformazione digitale”. Maola si sofferma sui reali vantaggi per le imprese in termini di riduzione dei costi, maggiore efficienza e qualità, sottolineando i rischi di insuccesso per coloro che decidono di procedere a una digitalizzazione dei processi senza rivolgersi a esperti del settore. Contrariamente a quanto si crede, infatti, la trasformazione digitale non rappresenta un mero cambiamento dei sistemi informatici, ma implica un intervento a più livelli, finalizzato a ottimizzare i processi aziendali, minimizzare le inefficienze e valorizzare le risorse umane. Un cambiamento complesso che deve essere preceduto da una attenta analisi finalizzata a comprendere le necessità dell’impresa e a studiare le soluzioni più appropriate, ma anche a reperire i fondi necessari, individuando ed eliminando le inefficiente organizzative che implicano uno spreco di risorse. Senza trascurare poi la formazione del personale che acquisirà nuove competenze per svolgere attività a più alto valore aggiunto.

Guarda l’intervista a Marco Maola di Databooz

Print Friendly
Tags: , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*