Consumatori / Economia e Finanza

Banche e finanza online: cosa cercano i consumatori in rete? Lo studio SEMrush

La SEMrush, piattaforma di marketing online che realizza software per ottenere misurazioni, approfondimenti e analisi sui siti e sulle aziende presenti in rete, ha realizzato uno studio sui siti web bancari, mostrando le ultime tendenze del traffico, la facilità di utilizzo dei dispositivi mobili, il comportamento degli utenti e la pubblicità online. 

In questa ricerca sono stati raccolti e analizzati i dati dei siti di tecnologia finanziaria, o Fintech, ovvero quei servizi finanziari che impiegano le ultime innovazioni tecnologiche e che stanno rivoluzionando il mercato: banche online, tecnologie per i pagamenti da mobile, blockchain di criptovalute e valute digitali. La Fintech ha rivoluzionato il modo in cui le persone in tutto il mondo fanno affari, effettuano transazioni e gestiscono i loro soldi e ha modificato anche la forma in cui le organizzazioni finanziarie pianificano le loro strategie di marketing. La SEMrush  ha raccolto e analizzato dati provenienti dagli ecosistemi digitali sia a livello globale che nazionale inerenti la Fintech, focalizzandosi su sette paesi: Regno Unito, Stati Uniti, Italia, Spagna, Francia, Germania e Brasile.

Ecco alcuni punti salienti dello studio per l’Italia

Con maggior frequenza i consumatori italiani cercano su Google: opportunità di consolidamento debiti, mutuo immobiliare e leasing finanziario. Tutte le keyword hanno mostrato fluttuazioni mensili. Ad esempio il volume delle ricerche di mutuo immobiliare ha avuto un netto aumento in luglio, settembre, dicembre 2017 e gennaio 2018, in corrispondenza di agosto 2017, così come di aprile 2018.

In Italia le persone sono attratte da opportunità di credito a lungo termine

I volumi di ricerca dei consumatori per durata del credito mostrano che gli utenti italiani ricercano principalmente crediti a lungo termine (64%), così come in Francia (68%), Spagna (77%), Germania (80%) e Brasile (80%). Mentre i cittadini di Regno Unito e Stati Uniti cercano con maggior frequenza su Google credito a breve termine (rispettivamente il 78% e il 69%).

I siti bancari italiani danno priorità al ‘Mobile Friendliness’

Usando SEMrush i siti web bancari sono stati analizzati per “compatibilità con i dispositivi mobili”, quando i display sono formattati correttamente e l’esperienza utente è prioritaria. L’audit ha rilevato che quasi l’88% dei siti bancari italiani era considerato “mobile friendly”, che è l’indice più alto tra tutti quelli analizzati. 

Le banche italiane più cercate in rete sono (in ordine di volume di ricerche): Intesa San Paolo, Unicredit, Fineco, Ubi Banca, Ops, BNL, Sella, Credem e CheBanca. 

Fonte: SEMrush

 

Print Friendly
Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*