Consumatori / Economia e Finanza / Imprese / Pubblica Amministrazione

Convegno “Il Governo dell’onestà”, Piercamillo Davigo (Magistrato): Per combattere corruzione necessarie operazioni sotto copertura e forte diritto premiale per chi collabora

Venerdì 23 febbraio presso la sede del Consiglio Nazionale dell’Economia e il Lavoro (CNEL), si è tenuto il convegno “Il Governo dell’onestà. Come le istituzioni, le imprese e i cittadini possono sconfiggere la corruzione e il malaffare e dare un futuro al Paese”, organizzato dall’Associazione Konsumer Italia, dall’associazione Nazionale Avvocati Italiani, CONFASSOCIAZIONI, dall’Associazione per l’Amicizia fra Italia, Israele e Stati Uniti e dalla rivista giuridica Nova Itinera.

Ha preso parte all’incontro Piercamillo Davigo, Presidente della seconda sezione penale della Suprema Corte di Cassazione che si è soffermato sulle azioni da mettere in campo per contrastare la corruzione. “Se si vuole contrastare seriamente il fenomeno corruttivo in Italia servono due cose, – ha dichiarato il magistrato Davigo – le operazioni sotto copertura e un fortissimo diritto premiale, cioè forti sconti di pena, arrivo a dire fino all’impunità, per chi parla e racconta tutto. Perché chi racconta tutto diventa onesto per necessità. Chi volete che porti soldi a un funzionario pubblico che quando viene arrestato fa l’elenco di tutti quelli che l’hanno pagato? E chi volete che prenda più soldi da un privato, per esempio un imprenditore che vince in questo modo le gare pubbliche, che una volta arrestato fa l’elenco di tutti i funzionari pubblici che ha pagato?”.
Piercamillo Davigo si è poi soffermato sull’attività di lobby, sul whistleblowing, sulla figura del responsabile della prevenzione della corruzione nella Pa e sul costo delle opere pubbliche in Italia molto più alto rispetto agli altri Paesi europei.

Guarda l’intervista a Piercamillo Davigo – Presidente della seconda sezione penale della Suprema Corte di Cassazione

 

Print Friendly
Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*