Consumatori / Credito / OIC

Tutela del credito | Evento “Le buone regole a garanzia di tutti”. Federica De Pasquale, Vice Presidente CONFASSOCIAZIONI: Saremo attivi nel promuovere Codice OIC e nel sostenere future proposte di legge per regolamentare meglio attività

Si è tenuto lo scorso 17 gennaio presso la Sala del Refettorio di Palazzo San Macuto in Roma, il convegno LE BUONE REGOLE A GARANZIA DI TUTTI, organizzato dall’Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC), in collaborazione con CONFASSOCIAZIONI e con il patrocinio di ACMI (Associazione Credit Managers Italia).

Authority, Istituzioni, Associazioni di Consumatori e Imprese si sono confrontati su quali siano le buone pratiche da seguire per la gestione e la tutela del credito. Nel corso dell’incontro l’Osservatorio Imprese e Consumatori ha inoltre presentato in anteprima il suo Nuovo Codice Procedurale, nato per disciplinare in maniera compiuta e organica le attività di tutela del credito, al fine di garantire il rispetto dei diritti dei creditori e dei consumatori. Il settore della tutela del credito negli ultimi anni è stato, infatti, caratterizzato da una forte evoluzione che, tuttavia, non è stata accompagnata da un necessario aggiornamento delle norme risalenti al 1931 (Art. 115-120 TULPS).

È un piacere per CONFASSOCIAZIONI partecipare a un convegno in cui si fondono due importanti necessità di ogni cittadino, di ogni professionista e di ogni impresa: quella della tutela dei propri diritti e del rispetto delle regole, pur se su fronti opposti – ha affermato Federica De Pasquale, Vice Presidente Nazionale di CONFASSOCIAZIONI. – Grazie, quindi, all’OIC e al Presidente Antonio Persici per averci voluto coinvolgere in questo lavoro di squadra. Un’organizzazione come la nostra che rappresenta 351 organizzazioni professionali in rappresentanza di oltre 655mila professionisti e circa 127mila imprese, sostiene l’introduzione di un Organismo pluralistico con compiti di controllo e vigilanza, al quale devono partecipare tutti gli stakeholder del credito: debitori, creditori, il ministero controllante, le associazioni dei consumatori e gli operatori del settore del recupero crediti. Solo seguendo questa linea di condotta si possono attuare delle vere e proprie best practices, che contemperino i diritti e i doveri di tutti consentendo di giungere, in modo più etico e trasparente, alla risoluzione del problema”. Federica De Pasquale ha quindi espresso parere positivo in merito al Nuovo Codice Procedurale OIC, sul quale “CONFASSOCIAZIONI sarà molto attiva nel promuoverlo e anche a farsi garante nei confronti delle istituzioni, quando ci sarà da metterlo a sistema, così come nel sostenere le future proposte di legge per regolamentare meglio questa attività“.

Guarda l’intervista a Federica De Pasquale, Vice Presidente Nazionale di CONFASSOCIAZIONI

 

Tra i relatori del convegno, moderato da Oreste Vidoli, giornalista esperto in Credit Recovery Management: Antonio Persici, Presidente OIC, Marco Recchi, esperto in normative su gestione e tutela del credito, Giuseppe Busia, Segretario generale del Garante per la protezione dei dati personali, l’onorevole Ignazio Abrignani, Vice Presidente X Commissione Permanente Attività Produttive, Giovanni Calabrò, Direttore Generale per la Tutela del Consumatore dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Gianluca Di Ascenzo, Vice Presidente OIC e Presidente Codacons, l’avvocato Dino Crivellari, il Prof. Umberto Filotto, Segretario Generale di Assofin, e Roberto Daverio, Presidente ACMI.

Print Friendly
Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*