Consumatori / Credito / OIC

Riforma recupero crediti, Persici (OIC): registrare le telefonate per tutelare debitori e creditori onesti

Il Presidente dell’Osservatorio Imprese e Consumatori, Antonio Persici, dopo aver esposto ai nostri microfoni i contenuti della proposta di legge, torna a parlare di uno degli aspetti fondamentali della riforma del settore del recupero crediti proposta dall’Osservatorio: la necessità di prevedere la registrazione delle telefonate effettuate e ricevute nel corso dei processi di sollecito e di recupero, per limitare i contenziosi e individuare eventuali comportamenti scorretti, ma anche le aziende che lavorano nel pieno rispetto del consumatore.

Tra le altre proposte di riforma: la formazione obbligatoria per i professionisti del settore, l’introduzione di un Organismo pluralistico di controllo e regolazione del quale farebbero parte tutte le parti coinvolte, l’agevolazione del rintraccio del debitore irreperibile, al quale non deve essere più permesso di utilizzare a proprio vantaggio gli strumenti regolamentari creati per tutelare i consumatori onesti e la creazione di un Fondo di Solidarietà che intervenga per aiutare coloro che si trovano in una situazione di obiettiva difficoltà.

Guarda l’intervista al Presidente dell’OIC, Antonio Persici, sulla proposta di introdurre la registrazione delle telefonate


 

 Nelle prossime settimane approfondiremo gli altri contenuti della riforma.

Ti potrebbero interessare anche:
Persici (OIC): Legge recupero crediti superata, necessaria riforma orientata verso il bene comune

hqdefault-310x232

Riforma recupero crediti, Persici (OIC): Necessario creare Fondo di Solidarietà per aiutare persone in difficoltà 

Riforma recupero crediti, Persici (OIC): Necessario creare Fondo di Solidarietà per aiutare persone in difficoltà

 

Print Friendly
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*