Economia e Finanza

Nasce Fugacemente, il nuovo franchising italiano di Escape Room. “Una tendenza in costante crescita per un investimento contenuto e di facilissima gestione”

È nato “Fugacemente”, il nuovo format in franchising di Escape Game, che presto aprirà le proprie prime sedi a Roma e Genova.

Gli Escape Game sono la grande novità del mondo dell’entertainment: stanze allestite secondo le atmosfere di film, libri, periodi storici. E sfide ed enigmi da risolvere per fuggire entro un tempo prestabilito. Nelle stanze di Fugacemente si potrà avere una nuova esperienza di gioco: scenari innovativi, tecnologici, coinvolgenti, che porteranno i giocatori in mondi affascinanti ed inaspettati a sfidare le proprie capacità di fare squadra e di intuizione.

Una tendenza in costante crescita: gli Escape Game sono sempre più ricercati e non solo nella fasce di età più giovani, visto che addirittura alcuni scenari sono utilizzati da alcune aziende come strumento formativo per il proprio personale, per incentivare il lavoro di squadra e la collaborazione.

Decine di sedi di Escape Room sono state aperte in Italia dall’inizio dell’anno. Questo perché si tratta di un business semplice, che non richiede particolari capacità tecniche per la sua gestione. Affilandosi a Fugacemente l’imprenditore ha sostanzialmente tutto chiavi in mano, una volta identificata la sede, può scegliere gli “scenari” più adatti e coinvolgenti, magari facendosi consigliare dagli esperti di Fugacemente. Poi dovrà supervisionare i lavori e soprattutto provvedere alla promozione sul territorio, anche in questo caso affiancato da Fugacemente, che gli organizzerà campagne promozionali sui social, grafiche per la promozione territoriale, un servizio di ufficio stampa e consulenza per l’eventuale organizzazione di inaugurazione o eventi. Infine anche le prenotazioni potranno essere gestite attraverso il sito www.fugacemente.it.

Aprire una sede di Fugacemente è probabilmente una delle scelte più semplici per un imprenditore che voglia misurarsi nell’entertainment. L’investimento è contenuto e modulare, visto che dipende molto da dove si apre la sede e da quante stanze si intendono allestire. Noi siamo in grado di affiancarlo da subito, nella scelta della zona dove aprire, aspetto senza dubbio fondamentale. E possiamo accompagnarlo davvero passo passo, fornendogli servizi e prodotti anche all’avanguardia del settore.

La nostra proposta di franchising è diversa fondamentalmente per due aspetti: l’innovazione nel mondo della Escape Room e l’innovazione nelle modalità di adesione alla rete. I nostri scenari di gioco sono originali, tecnologicamente avanzati, potranno prevedere il coinvolgimento di attori e modalità di gioco mai viste prima. E i potenziali imprenditori potranno aderire come detto con budget estremamente contenuti, grazie a modalità di fee molti flessibili e legati alle fasi di nascita, crescita e consolidamento dell’iniziativa. In sostanza saremo davvero partner dell’imprenditore locale.” – ha dichiarato Riccardo Zerbo, Amministratore di EscapeLand, società promotrice di Fugacemente.

“Secondo i casi e le zone, l’attività può raggiungere il break even già dopo 6-9 mesi dall’apertura, quindi la redditività è decisamente interessante. Occorre anche notare i bassi costi di gestione, visto che la sede viene aperta solo su prenotazione. Come detto, si tratta di un investimento modulabile sulla base delle volontà dell’imprenditore, diventando così un redditizio secondo lavoro oppure un progetto più ambizioso e sfidante. In entrambi i casi Fugacemente può essere un partner prezioso.” – ha concluso Zerbo.

Per maggiori informazioni: www.fugacemente.it

Print Friendly
Tags: ,

One Comment

  1. Gentile zerbo, come presidente dell’associazione Italiana giochi di fuga sono felice ogni qual volta si parli del nostro settore, ma avendo avuto occasione di conoscerLa personalmente mi sorgono due domande:
    1) Come può Lei e i suoi collaboratori, che non hanno alcuna esperienza diretta con questo settore, proporsi come affidabili partner per futuri imprenditori del settore
    2) Non crede sia più onesto e professionale iniziare ad aprire qualche punto di proprietà, far ‘testare’ il suo prodotto a sua detta innovativo e qualora questo raccogliesse davvero i favori del pubblico proporlo come francising.
    Io credo che Lei sia una persona validissima e con molte idee brillanti ma credo anche che non ci si improvvisa imprenditori specie in un campo difficile come il nostro che ad oggi sta vivendo e ‘soffrendo’ di scelte spesso sbagliate di imprenditori improvvisati che minano il mercato. la invito pubblicamente a riflettere. Vi sono molte aziende serie che prima di proporre un modello di franciasing lo hanno testato, lanciato, modificato con mesi e mesi di duro lavoro e favori del pubblico e ad oggi sono davvero in grado di offrire un modello consolidato (che starebbe alla base del francising). Non mi sembra la sede più opportuna per fare nomi e non li farò ma davvero la invito ad incanalare i suoi sforzi nella giusta direzione. Con stima la saluto e sono davvero in trepidante attesa di poter venire a giocare il suo prodotto quando sarà disponibile al pubblico. Distinti saluti
    Stefano Gnech
    Presidente Associazione Italiana Giochi di Fuga

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*