Consumatori / Credito / OIC

Persici (OIC): Serve un nuovo quadro normativo. Il 28 aprile presenteremo Codice di autoregolamentazione per attività tutela credito

«Serve un nuovo quadro normativo. Le attività di gestione e tutela del credito sono utili e necessarie sia per il creditore, sia per il debitore. Il sistema Paese non funziona se chi assume obbligazioni non le onora». Ad affermarlo Antonio Persici, Presidente dell’Osservatorio Imprese e Consumatori (OIC) in un’intervista rilasciata a Il Tempo e pubblicata sia nella versione cartacea, sia in quella online.

persici4cIl Presidente dell’OIC illustra quindi le problematiche che le società che si occupano di tutela del credito si trovano ad affrontare per svolgere il proprio lavoro, come le difficoltà alle quali vanno incontro per il rintraccio dei debitori. «Il debitore che non onora gli impegni e cambia residenza è difficile da ritrovare. La legge sulla Privacy pone dei paletti molto stringenti e di conseguenza l’azione di recupero del credito si depotenzia» sottolinea il presidente Persici. A questa difficoltà si aggiunge poi “il contenzioso che spesso si attiva quando l’utente segnala eventuali comportamenti vessatori da parte degli operatori”. «Qualche operatore forse è troppo invadente. – spiega al quotidiano Antonio Persici –  Ma il problema si potrebbe superare con l’obbligatorietà della registrazione dei colloqui che intercorrono tra cliente e call center».
Persici propone poi una soluzione da mettere in campo per intervenire nei casi di diminuzione della capacità reddituale. «Serve uno strumento ad hoc come un Fondo di solidarietà per quelli che non ce la fanno a pagare». E continua: «Basterebbe una minima percentuale dell’importo di ogni bolletta, defiscalizzato, per alimentare un apposito fondo a sostegno di chi non ha mezzi per onorare rate e conti scaduti».
Persici sottolinea, infine, la necessità di creare “organismi di regolazione e controllo dell’attività con la partecipazione di aziende e consumatori” e l’importanza della “formazione dei lavoratori che devono essere dotati di un codice di comportamento”. Proprio per questo, conclude Persici, «il 28 aprile, presso la Sala della Regina alla Camera dei Deputati, l’Osservatorio Imprese e Consumatori ha organizzato un evento sul credito nel corso del quale presenteremo un Codice di autoregolamentazione per le attività di tutela del credito: un’occasione importante per mettere a confronto tutti, Istituzioni, Politici, Associazioni di Consumatori e Imprese e trovare buone regole nel rispetto di tutti».

L’evento “RECUPERARE CREDITO | Le buone regole a garanzia dei diritti” organizzato dall’OIC Sala della Regina – Palazzo Montecitorio in Piazza di Monte Citorio a Roma. L’iscrizione all’evento è gratuita

Print Friendly
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*