Consumatori / Economia e Finanza

Censis, 15 milioni di italiani fanno acquisti online “per risparmiare denaro e tempo”

Gli italiani si fidano sempre più di internet e fare acquisti online non è più un tabù per il 43% degli internauti. E’ quanto rilevato dal dodicesimo rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione. A fare acquisti sul web sono ormai 15 milioni di italiani: per il 37% si risparmia rispetto ai negozi tradizionali, mentre per il 33% è più comodo. Per il 23,2% degli italiani è comunque meglio il contatto umano con un negoziante in carne e ossa. Inoltre il 10% si fida pienamente dei pagamenti online, mentre il 65% si mette ecommerceal riparo da eventuali rischi usando una carta pre-pagata.

Negli anni della crisi la diminuzione delle disponibilità finanziarie –  spiega il Censis – ha costretto gli italiani a tagliare su tutto. Ma non sui media digitali connessi in rete, perché grazie ad essi hanno aumentato il loro potere individuale di disintermediazione, che ha comportato un risparmio netto finale nel bilancio familiare. Usare internet per informarsi, per acquistare prodotti e servizi, per prenotare viaggi e vacanze, per guardare film o seguire partite di calcio, per svolgere operazioni bancarie o entrare in contatto con le amministrazioni pubbliche, ha significato spendere meno soldi o anche solo sprecare meno tempo: in ogni caso, guadagnare qualcosa.
Dalla ricerca emergono anche alcune criticità connesse all’ecommerce: il rischio che dietro all’acquisto via web si celino truffe, anche legate al sistema dei pagamenti online, è segnalato dal 28,7% dei consumatori. Più preoccupati risultano gli over 65 anni (34,6%) e le persone meno istruite (32,6%). Inoltre, fare spese sul web è un’attività più “fredda” rispetto al contatto umano con il negoziante preferito dal 23,2% degli italiani.  Infine il 21,8% teme che la consegna venga fatta in ritardo o con prodotti sbagliati o difettosi.

Print Friendly
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*