Imprese

Telecom Italia, parte da Vicenza il test per i 50 megabit sulla rete Fttcab

È stata lanciata a Vicenza la prima sperimentazione di Telecom Italia della tecnologia tecnologia FTTCab che consente di migliorare significativamente le prestazioni della trasmissione dati, assicurando velocità fino a 100 Megabit al secondo in download e fino a 50 Megabit al secondo in upload. Grazie a questa nuova tecnologia i clienti potranno disporre di una velocità che consentirà di migliorare e accedere più velocemente ad applicazioni e servizi, come ad esempio lo streaming di video in HD, praticare il gaming on line multiplayer in alta qualità e disporre di contenuti multimediali anche contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV. In particolare, l’upload raggiungerà i 10 Megabit: oltre 3 volte superiore a quello attuale.digitale telecom

“Vogliamo offrire ai nostri clienti servizi sempre più evoluti e caratterizzati da standard qualitativi elevati – ha dichiarato Marco Patuano, amministratore delegato di Telecom Italia – e questo lo possiamo fare grazie alle prestazioni consentite dalle nuove reti ultrabroadband che stiamo realizzando nel Paese con un programma di investimenti impegnativo. La maggiore velocità di connessione che renderemo disponibile da aprile rappresenta un importante step evolutivo delle potenzialità offerte dall’architettura FTTCab, la quale si conferma in questo modo come uno dei fattori chiave nel perseguimento della nostra strategia che punta a valorizzare il segmento del fisso anche attraverso un’offerta di contenuti multimediali di pregio”.

Il lancio dei nuovi servizi in fibra ottica a 50 Megabit è il risultato del forte impulso che Telecom Italia sta dando allo sviluppo della propria rete NGAN (Next Generation Access Network), grazie agli importanti investimenti previsti per il triennio 2015-2017 che saranno pari a circa 10 miliardi di euro, di cui circa 5 miliardi dedicati esclusivamente alla componente innovativa. L’obiettivo è la copertura a livello nazionale di oltre il 30% della popolazione, che diventerà il 75% entro il 2017.

Print Friendly
Tags: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*