Consumatori

Alimentazione: il decalogo antispreco di UNC

“La lotta allo spreco inizia al supermercato, quando si fa la spesa, e prosegue a casa, stando attenti a conservare i cibi nel modo più adeguato”. E’ quanto ricorda Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori(http://www.consumatori.it), in occasione della giornata nazionale contro lo spreco alimentare.
“Per aiutare i consumatori a limitare i prodotti che finiscono nella spazzatura -spiega Agostino Macrì, esperto UNC in sicurezza alimentare- abbiamo elaborato un utile decalogo antispreco. Il primo consiglio è quello di andare al spreco alimentaresupermercato con una lista della spesa pronta, avendo già pianificato i pasti della settimana, e non a stomaco vuoto, evitando così di riempire il carrello di prodotti non necessari”.
“E’ inoltre importante -prosegue il prof. Macrì- scegliere gli alimenti con una vita residua più lunga (spesso sono quelli meno in vista negli scaffali del supermercato) e stare attenti alle offerte ‘3X2’ che convengono solo se poi si consuma effettivamente il prodotto”.
“Una volta tornati a casa -prosegue Agostino Macrì –  è poi bene riporre ogni alimento al posto giusto, così da riuscire a conservarli più a lungo. E allora: frutta e verdura nei cassetti, pesce e carne cruda al primo piano; carne cotta al secondo; affettati e formaggi più in alto; conserve aperte e uova ancora più su”.
E se ci avanza qualcosa? Si può sempre congelarlo -conclude Macrì- scrivendo la data sul contenitore, ma avendolo prima odorato e assaggiato per essere sicuri non sia andato a male!”.
Per leggere il decalogo completo, clicca qui.

Fonte: Unione Nazionale Consumatori

Print Friendly
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*