Pubblica Amministrazione

Sanità, Lombardia: “Per tempi pagamento e debito fornitori noi i migliori”

“Regione Lombardia si conferma una delle migliori Regioni italiane sia in termine di debito verso i fornitori, sia in termini di tempi di pagamento”. Lo dichiarano, in una Nota congiunta, il vice presidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani e l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia, commentando le notizie apparse sulla stampa al riguardo.

DEBITO – “Come si osserva – sottolineano i componenti della Giunta regionale -, il debito pro capite di Regione Lombardia verso i fornitori, indicato dallo studio della Cgia di Mestre, è di 228 euro, mentre è di 400 euro per Emilia, 415 per Veneto, 510 per Piemonte, 660 per la Campania, 1017 per il Lazio”.

TEMPI PAGAMENTO – “Per quanto riguarda i tempi di pagamento – prosegue la nota – i dati riportati dallo studio (derivanti da Assobiomedica) non tengono conto delle fatture contestate o del contenzioso: al netto di questi fenomeni, infatti, i tempi di pagamento dei fornitori nel Sistema sanitario lombardo hanno raggiunto, nel 2014, i 66 giorni e si attestano oggi intorno ai 60 giorni”. “Anche nello studio, in ogni caso, emerge come Regione Lombardia, con 88 giorni, sia una delle migliori Regioni per tempi di pagamento e la migliore fra quelle a Statuto ordinario – si sottolinea -: l’Emilia Romagna paga infatti a 138 giorni, il Veneto a 151, la Toscana a 188, il Lazio a 223, la Campania a 350, la Calabria a 794”.

EQUILIBRIO DI BILANCIO – “Va infine precisato – conclude la Nota congiunta – che il dato relativo al debito verso i fornitori è legato ai tempi di pagamento e non va confuso con quello dell’equilibrio di Bilancio, che il Sistema sanitario lombardo continua a garantire. Con un fondo sanitario di oltre 17 miliardi di Euro all’anno, il debito di 2 miliardi verso i fornitori è infatti assolutamente fisiologico e connesso a tempi di pagamento di circa 60 giorni”.

Fonte: Lombardia Notizie

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*