Credito

Recupero crediti, in Italia è sempre più difficile peggio che in Grecia e Romania

In Italia recuperare un credito è più difficile che in Grecia e Romania. E’ quanto emerge da uno studio effettuato da Euler Hermes, società del gruppo Allianz: il tempo medio di incasso di un credito è oltre i 100 giorni e “ben distante dagli standard definiti dalla direttiva europea”. Su 44 paesi analizzati, l’’Italia si piazza al 27esimo posto nella classifica sulla complessità dei processi di recupero dei crediti. Lo studio dal titolo “Il Buono, il Brutto e il Cattivo”, ha esaminato il processo di recupero crediti nei paesi del mondo sulla base di tre fattori: le abitudini di pagamento, le tortuosità legali e i rischi di insolvenza.

In Italia, secondo quanto rivelato dall’indagine, sono “lente e complesse le procedure giudiziarie, con costi elevati e sentenze dei tribunali che si fanno attendere per anni”. E così, secondo l’analisti, nel nostro Paese “iniziare quindi un’azione legale è quasi sempre irragionevole”. Con una valutazione di 53 punti, il Belpaese è inserito nella stessa fascia di Usa, Turchia, Brasile e India, in cui le azioni di recupero del credito hanno un elevato livello di complessità. Fra i paesi con minor difficoltà, sulla base del “Collection Complexity Index”, ci sono Svezia, Germania e Austria.

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*