Imprese

Caring Telecom, raggiunta l’ipotesi di accordo. La parola ora ai lavoratori

L’ipotesi di accordo sul nuovo modello organizzativo del Caring di Telecom Italia è stata raggiunta. La conclusione positiva della trattativa è stata articolata sui diversi punti quali l’organizzazione del lavoro e delle professionalità già in essere dell’azienda. Con il sigillo dell’intesa, inoltre, si chiude definitivamente il capitolo della societarizzazione, pomo della discordia tra la dirigenza e le rappresentanze sindacali che si è paventata negli ultimi anni. Il customer operations dunque rientrerà nel core business di Telecom.Telecom

“Con le ultime modifiche apportate al testo – si afferma all’interno del documento trasmesso dalle segreterie nazionali di SlcCgil-FistelCisl-UilcomUil si evita che il nuovo modello organizzativo possa avere derive gerarchiche circoscrivendone la visione a chi deve indirizzare il lavoro secondo le competenze e, conseguentemente, a chi deve predisporre i piani formativi per affinare e migliorare queste competenze”. “Il modello organizzativo – prosegue la nota – assegna al sindacato un ruolo importante e nuovo nel settore facendo entrare, per la prima volta, un rappresentante sindacale in un colloquio gestionale fra lavoratore, responsabile di linea e rappresentante di People Value”. Soddisfatti dunque le parti sociali dell’ipotesi complessiva che è stata completamente ribaltata rispetto all’impostazione aziendale presentata nelle slide di giugno scorso (l’ex monopolista avrebbe voluto volgere verso un modello di retribuzione della produttività dei singoli ndr). “Con un chiaro sistema di divieti – commentano soddisfatte le sigle unite – i lavoratori ed il sindacato avranno un mezzo per impedire che la giornata lavorativa sia costellata da continui richiami su presunti mancati raggiungimenti di non meglio precisati obiettivi di produttività”.

L’ultima parola spetterà comunque ai lavoratori interessati dall’ipotesi di accordo prospettata. Saranno chiamati ad esprimersi infatti in un referendum che si svolgerà il 21 e 22 gennaio 2015 prossimo.

Print Friendly
Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*