Economia e Finanza

Banche, piano anti-sofferenze del governo: Bce compra crediti deteriorati, Stato garantisce

Un piano per rimuovere parte delle sofferenze nelle banche italiane che ostruiscono la circolazione di credito nel sistema finanziario. A lavorarci, secondo quanto spiegato da Federico Fubini su La Repubblica, Palazzo Chigi e il Tesoro, “dopo mesi e anni di esitazioni, di questo e dei precedenti governi”.
Il metodo individuato per alleggerire gli istituti di credito delle sofferenze – spiega il quotidiano – è farlo grazie agli acquisti di titoli sul mercato da parte della Banca centrale europea (Bce): quello che gli addetti ai lavori chiamano “quantitative easing”.
bancheA settembre l’istituto di Francoforte aveva lanciato un programma di acquisto di acquisto titoli (asset backed securities – Abs) per aumentare l’offerta di moneta. L’idea – prosegue La Repubblica – alla quale si lavora in Italia è quindi quella di far comprare alla Bce dei pacchetti di Abs che raccolgano parte dei crediti deteriorati delle banche italiane, costituiti da prestiti alle imprese o mutui alle famiglie che i debitori hanno difficoltà a pagare o per i quali sono già in parte insolventi. Trattandosi soprattutto di titoli di bassa qualità, la Bce verrebbe incoraggiata a comprarli grazie alla garanzia dello Stato italiano.
L’iniziativa si spera possa rimettere in moto i prestiti, arenati sotto il peso di titoli spazzatura e crediti deteriorati.
Gli ultimi dati diffusi dalla Banca d’Italia confermano, infatti, la difficile situazione delle banche italiane sul fronte delle sofferenze. Lo scorso novembre si è assistito a un incremento del 18,4% annuo. Nonostante il leggero miglioramento rispetto all’aumento del 19,1% segnato a ottobre 2014, resta evidente la pesante zavorra nei bilanci delle banche. In valori assoluti le sofferenze a novembre sono state pari a 181.130 milioni da 179.343 milioni di ottobre.

Print Friendly
Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*