Pubblica Amministrazione

Debiti Pa, tempi di pagamento si accorciano ma ancora sopra i 30 giorni

Arrivano segnali positivi dai pagamenti dei debiti della Pubblica amministrazione alle imprese fornitrici. In particolare nel 2014 i tempi di pagamento in Italia si sono ridotti da una media di 104 giorni a 88. “Nonostante l’accelerazione – sottolinea il Presidente di Confartigianato, Giorgio Merletti – siamo ancora lontani dal traguardo previsto dalla normativa in vigore dal primo gennaio 2013 che recepisce la Direttiva 2011/7/UE e fissa a 30 giorni il termine per i pagamenti nelle transazioni commerciali”. Infatti soltanto il 15% degli imprenditori intervistati da Confartigianato “dichiara di essere stato pagato entro il termine previsto dalla normativa – spiega Merletti –  Mentre appena l’8% delle imprese sostiene di non aver ancora riscosso il credito. In crescita, invece, dal 12% al 19% la percentuale di imprese che segnala comportamenti anomali da parte della Pa: tra questi la richiesta di ritardare l’emissione delle fatture, la pretesa di remissione delle fatture, la contestazione pretestuosa dei beni e servizi forniti alla Pa”.

A livello europeo le cose vanno leggermente meglio, molto però resta da fare. Dal seminario conclusivo della campagna d’informazione durata due anni della Commissione Ue dopo l’introduzione della direttiva Ue ritardi sui ritardi nei pagamenti, è emerso che la media Ue dei giorni necessari per effettuare i pagamenti da parte delle pa alle imprese europee è infatti scesa dai 65 del 2012 ai 58 del primo trimestre 2014, e da 52 a 47 per quelli tra imprese.Bruxelles sottolinea che però sono aumentati costi, con debiti non pagati saliti a 360 miliardi nel 2014, pari a +10 mld rispetto al 2012.

Print Friendly
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*