Credito

Debiti PA, il MEF annuncia: pagati alle imprese fornitrici 32,5 miliardi

Lo Stato prova a tamponare la falla aperta con i debiti verso le imprese fornitrici di beni e servizi. Secondo quanto annunciato dal ministero dell’Economia e delle Finanze, sono 40,1 miliardi le risorse erogate dal alle pubbliche amministrazioni che hanno debiti commerciali scaduti, mentre i pagamenti effettuati ai creditori risultano pari a 32,5 miliardi.

“Il piano nato nel 2013 per smaltire il debito commerciale accumulato fino a tutto il 2012, e poi esteso quest’anno al debito in essere a fine 2013, registra progressi tanto nelle cifre messe a disposizione dal Governo agli enti debitori quanto nelle somme che risultano pagate dagli enti debitori ai creditori” si legge nella nota del ministero.  “Rispetto alla precedente rilevazione del 23 settembre, il monitoraggio al 30 ottobre mostra erogazioni agli enti debitori per 40,1 miliardi (+1,7 miliardi ovvero +4,43%) di cui 32,5 miliardi (+1,2 miliardi ovvero +3,83%) risultano già utilizzati per i pagamenti ai soggetti creditori”. Il MEF valuta che, integrando di ulteriori 5 miliardi le risorse erogate agli enti debitori (che quindi si vanno ad aggiungere ai 40,1 miliardi), dovrebbe essere esaurito il fabbisogno finanziario degli enti per pagare i debiti pregressi accumulati al 31 dicembre 2013. “Considerando anche il canale della certificazione dei crediti – aggiunge –  messo a disposizione dei fornitori, che potranno così cedere le relative somme agli intermediari finanziari, si può ritenere che il problema dello smaltimento dei debiti ‘patologici’ della PA nelle prossime settimane sarà avviato a soluzione”.

Print Friendly
Tags: , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*