Consumatori / Imprese

Bollette: luce e gas costano alle famiglie oltre 200 euro all’anno in più che in Europa

Nel giorno in cui scattano gli aumenti nella bollette di luce e gas, annunciate dall’Autorità per l’energia, il gas e il sistema idrico, la CGIA di Mestre evidenzia un’anomalia tutta italiana per quanto riguarda gli oneri parafiscali pagati dagli italiani.

Secondo quanto rilevato dagli artigiani di Mestre, infatti il peso delle tasse e degli oneri para fiscali sui prezzi netti di energia elettrica e gas è tra i più elevati d’Europa e si attesta attorno al 49 per cento.

Ma non è tutto, il sito di comparazione di tariffe, Facile.it ha messo a confronto i costi delle forniture in Italia con quelle applicate nel resto d’Europa evidenziando come le tariffe in vigore nel nostro Paese diventeranno  più alte del 8,9% per l’energia elettrica e del 18,7% per il gas rispetto alla media UE. Il motivo? Le maggiori tasse che si pagano nel nostro Paese. E il peso della componente “oneri di sistema”.

Nello specifico – spiega l’analisi –  i consumatori italiani pagano 19,71 centesimi di euro/kWh per l’energia elettrica (rispetto a 18,09c€/kWh della media UE) e 90,02 c€/standard metro cubo per il gas (rispetto a 75,83c€/smc della media UE). Se le tariffe unitarie fossero in linea con quelle del resto dell’Unione Europea il risparmio di una famiglia italiana sarebbe di oltre 200€ circa all’anno.

L’indagine ha però evidenziato anche come, se confrontate con le tariffe in vigore nella quattro principali nazioni europee (Germania, Francia, Regno Unito e Spagna), quelle italiane siano notevolmente maggiori per quello che riguarda il gas (+15,3%), ma inferiori per quanto riguarda l’energia elettrica (-9,3%).

Print Friendly
Tags: , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*