Credito

Credito, in crescita il numero di pagamenti elettronici in Italia (+5.4% nel 2013)

Cresce in Italia l’utilizzo di forme di pagamento alternative al contante. Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio sulle Carte di Credito Assofin-CRIF Decision Solutions-GfK Eurisko, giunto alla dodicesima edizione, in Italia nel 2013 il numero dei pagamenti effettuati con strumenti diversi dal contante è cresciuto del 5.4% rispetto al +2.4% registrato nell’anno precedente.

Questa dinamica non si è però riflessa sull’andamento del volume complessivo delle transazioni effettuate (che è risultato sostanzialmente stabile rispetto al 2012): l’importo medio annuo nel 2013 è dunque diminuito del 5.1%, passando a 2.176 euro dai 2.292 euro del 2012.

Nel corso del 2013 le carte di credito in circolazione continuano a diminuire (-3.2% rispetto al 2012); il calo risulta comunque più contenuto rispetto al -4.5% registrato l’anno precedente ed è fondamentalmente collegato ai processi di razionalizzazione intrapresi sia dagli intermediari finanziari sia dalle famiglie. Malgrado ciò, il numero delle transazioni effettuate, dopo il calo di oltre otto punti percentuali del 2012, ha fatto registrare un significativo incremento (+9.3%), tornando sui livelli del 2010 e dimostrando una maggiore propensione degli italiani verso l’utilizzo delle carte di credito. Nel 2013, inoltre, continua a crescere il numero di carte di debito in circolazione (+10.9% rispetto all’anno precedente). In crescita, anche se a un ritmo più contenuto rispetto agli anni precedenti, anche la diffusione delle carte prepagate.

Per quanto riguarda il livello di rischiosità delle carte di credito, a maggio 2014 il tasso di sofferenza medio nazionale per le carte con utilizzo a saldo è risultato pari al 2.89%, in leggera crescita rispetto al 2.42% del 2013. L’Osservatorio ha riscontrato un leggero aumento del tasso di sofferenza medio nazionale della carta con utilizzo rateale, che passa dal 9.01% registrato nel 2013, al 9.40% a maggio 2014.

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*