Credito

Banche, Bankitalia: prestiti a privati in calo del 2,6%. Abi: in ripresa mercato mutui

Prestiti ancora in calo. Dopo sette mesi di ribassi o stabilità, nel mese di luglio il credito da parte delle banche al settore privato ha registrato un calo su base annua del prestiti2,6%, dopo il -2,3% registrato a giugno. I prestiti alle famiglie sono scesi dello 0,8% (stesso risultato del mese precedente), quelli alle società non finanziarie sono diminuiti del 3,9% (-3,1% a giugno). I dati sono stati diffusi dalla Banca d’Italia.
A differenza dei prestiti, in grande aumento i depositi con una crescita del 2,9% (2,4% a giugno). La raccolta obbligazionaria, includendo le obbligazioni detenute dal sistema bancario, ha invece subito un calo del 13,4% su base annua (12,1% a giugno).
Il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze risulta pari al 20,5%, pari a 172 miliardi di euro (era al 20,8% a giugno).
Sull’erogazione dei finanziamenti per l’acquisto delle abitazioni è intervenuta l’Associazione bancaria italiana (Abi) sottolineandone la ripresa e l’ulteriore rafforzamento che si rispecchia nei dati relativi ai primi sette mesi del 2014. “Dal campione composto da 84 banche, che rappresenta circa l’80% della totalità del mercato italiano – si legge in una nota – emerge che tra gennaio e luglio 2014 l’ammontare delle erogazioni di nuovi mutui è stato pari a 14,6 miliardi di euro rispetto agli 11,4 miliardi dello stesso periodo del 2013. L’incremento su base annua è quindi del 29,2%. Se si considera l’intero mercato, sulla base dei dati Banca d’Italia, il tasso annuo di crescita sfiora il 16%. L’ammontare delle nuove erogazioni di mutui nel 2014 è superiore anche al dato del 2012, quando si attestarono sui 13 miliardi di euro”.

Print Friendly
Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*