Pubblica Amministrazione

Pagamenti Pa solo con fatturazione elettronica. Stop al cartaceo

Dal 6 settembre stop ai pagamenti ai fornitori della Pubblica amministrazione che presentano fatture cartacee. Via libera alla sola fatturazione elettronica. Sono scaduti i tre mesi di periodo di “transizione” da quando – il 6 giugno scorso – è entrato in vigore l’obbligo della fattura elettronica verso la Pubblica amministrazione.

Prestazioni o servizi forniti da soggetti privati, rendicontate agli uffici della pubblica amministrazione, andranno dunque certificati tramite l’utilizzo della fatturazione elettronica. Si comincia da ministeri, agenzie fiscali ed enti di previdenza per un totale di 38 amministrazioni e 18mila uffici: la misura sarà poi estesa ai restanti enti nazionali e alle amministrazioni locali a partire dal 31 marzo 2015.

I report dell’Agenzia delle Entrate mostrano a luglio il ricevimento di 197mila fatture secondo il nuovo sistema, in evidente crescita rispetto alle 43mila del periodo 6-30 giugno. Una variazione importante in termini assoluti, conclude l’Agenzia delle Entrate, anche se sotto le attese. E stando ad una indagine sponsorizzata da Ricoh Europe e pubblicato da Billentis, le aziende europee possono ottenere risparmi dal 60% all’80% sui costi abbandonando i tradizionali processi basati sui documenti cartacei in favore della fatturazione elettronica.

Print Friendly
Tags: , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*