Pubblica Amministrazione

Privacy violata, l’ira di Soro: “Intollerabile la sorveglianza così massiva dei governi”

“Non è tollerabile che i governi svolgano un’opera di sorveglianza così massiva, generalizzata ed indiscriminata come quella rivelata dal Rapporto Vodafone. Così come non è accettabile che i governi accedano direttamente alle telefonate dei cittadini, al di fuori delle garanzie previste dalla legge e senza un provvedimento della magistratura. E questo vale innanzitutto per i Paesi europei dove vige un ordinamento rispettoso dei diritti fondamentali delle persone”.

Antonello Soro

Antonello Soro, Garante Privacy

Lo ha affermato Antonello Soro, presidente dell’Autorità Garante per la privacy, commentando il rapporto Vodafone che ha fatto luce su di una realtà tornata alla ribalta dopo lo scandalo dell’agenzia NSA.  “Quello che a partire dal Datagate sta emergendo a livello globale ha sottolineato Soro è l’assoluta necessità di ripensare e riequilibrare il rapporto tra sicurezza e privacy, spostando il baricentro nella direzione della difesa del diritto al rispetto della persona e quindi della sua libertà e della sua dignità”. “Va riaffermata l’idea che il rispetto dei diritti fondamentali debba ancora essere una delle principali discriminanti tra i regimi democratici e quelli illiberali. Non si può in alcun modo giustificare – ha concluso il presidente dell’Autorità Garante – la pretesa di proteggere la democrazia attraverso la compressione delle libertà̀ dei cittadini perché in questo modo si rischia di calpestare l’essenza stessa del bene che si vuole difendere”.

Print Friendly
Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*