Pubblica Amministrazione

Rifoma PA, ecco le proposte dei sindacati. Il ministro Madia ringrazia

I sindacati lanciano al governo 44 proposte e una richiesta per riformare il lavoro pubblico in Italia. Con una nota congiunta Rossana Dettori, Giovanni Faverin, Giovanni Torluccio e Benedetto Attili, rispettivamente Segretari Generali di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa, lanciano i 45 punti in risposta alla lettera inviata ai dipendenti delle Pa dal Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi e del ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia.

“Più che una sfida lanciamo un’opportunità: aprire una fase di riforma partecipata. Fare finalmente la spending review per riqualificare la spesa, eliminare sacche di spreco e investire in servizi efficienti. A Renzi e Madia diamo la possibilità di ripensare l’offerta di servizi partendo dal lavoro, con un confronto ancora possibile”, spiegano Dettori, Faverin, Torluccio e Attili.

Attraverso twitter il ministro della Pa ha ringraziato apertamente i sindacati del pubblico impiego per aver risposto alla campagna di reclutamento idee lanciata dall’esecutivo prima del consiglio dei Ministri dedicato alla riforma: “Grazie Cgil-Cisl-Uil pubblico impiego per aver risposto a consultazione su #RiformaPa con loro proposte. Ci vedremo presto prima di CDM 13/6“, ha scritto Madia.

Il ministro in un lungo intervento su Il Messaggero ha anche spiegato: “Dobbiamo tornare a considerare la PA nel suo complesso, superando inutili steccati che attualmente dividono amministrazioni locali e centrali. Vorremmo affermare che tutti coloro che hanno un rapporto di lavoro con la PA sono dipendenti della Repubblica, incardinati temporaneamente presso un singolo ente. Si tratta di un auspicio importante che speriamo possa concretizzarsi all’esito del percorso di confronto già avviato con Regioni e Comuni”.

Scarica le proposte  di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa

Download (PDF, 151KB)

Print Friendly
Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*