Credito

Imprese, in calo ritardi nei pagamenti e protesti nel quarto trimestre 2013

Calano nel quarto trimestre 2013 i protesti e i ritardi nei pagamenti delle imprese. A renderlo noto è Cerved Group che in una nota sottolinea come gli ultimi tre mesi del 2013 hanno confermato la positiva inversione di tendenza rispetto al trimestre precedente.

I dati analizzati da Cerved indicano una netta caduta del numero di società protestate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tra ottobre e dicembre si contano banconote59mila aziende cui è stato levato almeno un protesto, il 13,7% in meno rispetto allo stesso trimestre del 2012. Per il secondo trimestre consecutivo il calo interessa non solo le imprese individuali (-15,8%), per cui il miglioramento è in atto dalla fine del 2012, ma anche le altre forme giuridiche: si riduce infatti del 9,4% il numero di imprese non individuali protestate, portando così il numero complessivo per l’intero anno a quota 42mila, l’1,8% in meno rispetto al 2012.

Dal punto di vista geografico, la riduzione del fenomeno dei protesti interessa tutta la penisola a eccezione del Nord-Est che, nonostante il lieve calo dell’ultimo trimestre, non riesce a invertire il trend negativo dei primi nove mesi del 2013. Nell’intero anno si sono registrate quasi 5mila imprese protestate nell’area, il 2,1% in piu’ rispetto al 2012. Il Nord-Ovest evidenzia una diminuzione del fenomeno del 2,4%, il Mezzogiorno dell’1,2% mentre il Centro traina il miglioramento con un -3,8%.

L’uscita in massa dal mercato delle società più fragili – commenta Gianandrea De Bernardis, amministratore delegato di Cerved Group – documentata dalla nostre analisi sulle chiusure d’impresa, coincide nell’ultima parte dell’anno con un miglioramento delle condizioni economiche – finanziarie delle aziende che hanno resistito alla crisi”.

Print Friendly
Tags: , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*