Imprese

3 Italia, nel 2013 ricavi giù dell’11%. In aumento clienti in rete e traffico dati

3 Italia chiude il 2013 con 9,7 milioni di clienti, in crescita del 2% rispetto al 2012. I clienti ad alto valore rappresentano il 48% del totale (erano il 46% l’anno precedente) mentre crescono del 40% i clienti in rete con smartphone e tablet. 3-ItaliaContinua infatti la crescita a doppia cifra del traffico dati (+42%) e dei ricavi da Internet mobile (+22%), così come quella del traffico voce (+27%).

I ricavi complessivi si attestano a 1,75 miliardi di euro, in calo dell’11% per effetto del taglio delle tariffe di terminazione mobile. Al netto di tale effetto i ricavi crescono invece del 3% rispetto al 2012, meglio della media del settore. L’Ebitda raggiunge quota 279 milioni di euro, in crescita del 6% nonostante l’elevata competitività del mercato. Tale miglioramento è legato in primis alla crescita del margine da servizi dovuta all’aumento della base clienti attivi (+16%) e alla riduzione dei costi di acquisizione clienti (CACs, al netto dei ricavi da terminali). L’EBIT si attesta a 0,3 milioni di euro, in linea con il valore del 2012 (0,5 milioni).

Nel periodo di riferimento 3 Italia ha continuato a investire per potenziare ulteriormente la propria rete e dare il suo contributo alla riduzione del digital divide e allo sviluppo del Paese. L’investimento in innovazione ha infatti permesso a “3” di estendere la propria rete Internet veloce al 95% della popolazione, di stabilire un primato italiano sul fronte dei servizi HSPA a 42 mega, collegando l’85% degli italiani in 4300 città, e di attivare i servizi 4G-LTE a 100 mega in 88 città e località turistiche.

Print Friendly
Tags: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*