Economia e Finanza

Bankitalia: aumentano sofferenze bancarie, in calo i tassi sui mutui

Boom di sofferenze bancarie. Nel mese di dicembre 2013, il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze bancarie è risultato pari al 24,6% (22,7% a novembre). A rivelarlo è la Banca d’Italia nei dati sulle “Principali voci dei bilanci bancari”.
In calo, invece, i tassi di interesse per i mutui alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, passati dal 3,86% di novembre al 3,80% di dicembre. In calo anche i tassi sulle nuove erogazioni di credito al consumo passati all’8,69% dal 9,20% di novembre. I tassi d’interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie fino a 1 milione sono risultati pari al 4,36% (4,38% a novembre); quelli sui prestiti sopra 1 milione al 2,82% (2,76% a novembre). I tassi passivi sul complesso dei depositi sono stati pari allo 0,97%.
Sempre in calo i prestiti al settore privato. I prestiti ai privati nel mese di dicembre hanno registrato una contrazione su base annua del 3,8% (-4,3% a novembre). I prestiti alle famiglie sono scesi dell’1,2% sui 12 mesi (-1,5% nel mese precedente); quelli alle società non finanziarie sono diminuiti, sempre su base annua, del 5,3% (-6,0% a novembre).
A dicembre rallenta il tasso di crescita sui dodici mesi dei depositi del settore privato, risultato pari al 2,3% (6,1% a novembre). In diminuzione anche la raccolta obbligazionaria, diminuita dell’8,3% sui dodici mesi (-7,3% a novembre).

Print Friendly
Tags: , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*