Imprese

Public Utility, l’Italia sorpassa l’Europa nelle prestazioni

A dispetto del pessimismo dei luoghi comuni, le public utility italiane – anche quelle di dimensioni contenute – hanno risultati economici migliori dei principali concorrenti europei. Emerge dalle anticipazioni della seconda edizione del premio Top Utility, che sarà assegnato il 25 febbraio a Roma alle quattro migliori aziende italiane di servizi pubblici locali sulle 100 analizzate dagli economisti di Althesys. “Le prime dodici utility italiane – ha commentato il direttore scientifico di Top Utility, Alessandro Marangoni (Althesys) – in termini di Ebitda sul fatturato hanno un valore medio superiore al 20%, mentre il dato delle top 12 europee si ferma al 15,7% nonostante le dimensioni molto superiori. Secondo le nostre analisi per TOP UTILITY, l’insieme delle 100 maggiori aziende di servizi pubblici locali fattura 130,5 miliardi e ha circa 130.000 addetti”.

Anche in questo settore il peso della congiuntura economica negativa ha fatto sentire i suoi effetti: tutte le imprese, italiane ed europee, hanno registrato nel corso del 2012 un calo dei margini e le aziende italiane hanno risentito maggiormente della crisi, “tuttavia sono riuscite – ha concluso Marangoni – a mantenere performance mediamente superiori a quelle dei competitor europei”.

Ideato da esperti provenienti da università, centri di ricerca e consulenti specializzati, il modello sviluppato da Althesys effettua una valutazione basata sul modello proprietario “vip” – Valutazione Integrata delle Performance – che consente di individuare le aziende “best in class” secondo parametri oggettivi che ne garantiscono l’imparzialità e la trasparenza. Il modello di ranking considera i diversi comparti delle utility: gas, acqua, elettricità, gestione dei rifiuti.

I criteri di analisi di Top Utility valutano le utility nella loro completezza, facendo riferimento a tre ambiti: economico (i principali profili economico-finanziari); ambiente e Csr (clima ed energia, acqua, rifiuti, risorse umane, safety, sostenibilità), consumatori e territorio (qualità del servizio, performance operative, customer satisfaction, comunicazione ai clienti).

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , , , , , , , , ,

One Comment

  1. Pingback: OIPA Magazine.it – Public Utility, ‘Italia sorpassa l’Europa nelle prestazioni | Top Utility

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*