Economia e Finanza

Banche, S&P: esame Bce avrà impatto limitato su rating

L’esame della qualità degli asset delle banche europee da parte della Banca centrale europea (Bce) avrà un impatto “limitato” sul rating degli istituti di credito. Ad affermarlo è l’agenzia di rating Standard & Poor’s che nel suo report precisa come il suo attuale scenario sul settore bancario già tenga in considerazione la debolezza della qualità degli asset e del capitale. Inoltre, secondo S&P, le banche avranno S&Pabbastanza tempo per rafforzare il capitale prima che siano annunciati i risultati del lavoro della Bce nell’ottobre del 2014. Dal 2014, infatti, la vigilanza sulle banche di rilevanza sistemica, cioè con attivi superiori a 30 miliardi di euro o che costituiscano più del 20% del Pil e il loro valore sia superiore ai 5 miliardi di euro, verrà trasferita all’istituto centrale di Francoforte. Per le altre banche la supervisione sarà, invece, esercitata dalla Bce attraverso le autorità nazionali. Si tratta del primo passo per la realizzazione dell’Unione bancaria, con l’obiettivo di creare un unico punto di riferimento per le banche, dotato di meccanismi per liquidare gli istituti in fallimento. Un primo tassello per la costituzione di una vera Unione europea.
Tuttavia, l’agenzia di rating non esclude che le valutazioni della Bce possano rivelare ulteriori fragilità e debolezze non identificate nel riconoscimento da parte di alcune banche di perdite e valutazione dei collaterali. Alle banche, afferma Standard & Poor’s, resta comunque “tempo per continuare a migliorare la propria posizione di capitale per essere in grado di mitigare le vulnerabilità“.

Print Friendly
Tags: , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*