Pubblica Amministrazione

Telecom, si stringe la morsa del governo e della Consob

La scalata di Telefonica, la vendita lampo di Telecom Argentina. palazzo-chigi-4Sono solo due dei diversi coni d’ombra che hanno spinto lo istituzioni a volerci vedere chiaro sul futuro dell’ex monopolista. La rete in rame di Telecom Italia è considerata un asset strategico per il Paese e va tutelata. È così che il governo, come preannunciato all’indomani del terremoto in Telco, ha partorito in fretta e furia un decreto che punta ad ingabbiare gli spagnoli e a vincolarli su determinati aspetti. La “Golden Power” verrà esercitata attraverso l’attribuzione di poteri speciali, uno dei quali fondamentale: avere l’ultima parola sull’attuazione delle delibere del Consiglio di Amministrazione o degli organi più specifici dell’assemblea di un’impresa.Rientrano negli attivi di rilevanza strategica nel settore delle comunicazioni – si sottolinea all’interno del provvedimento pubblicato in Gazzetta Ufficialele reti e gli impianti utilizzati per la fornitura dell’accesso agli utenti finali dei servizi rientranti negli obblighi del servizio universale e dei servizi a banda larga e ultralarga”. Il decreto entrerà in vigore il prossimo 28 novembre e promette di ostacolare le strategie future di Telefonica.

Capitolo Consob. Non è passato di certo inosservato il blitz avvenuto nella giornata di ieri nelle sedi Telecom di Milano e Roma. I funzionari sono al lavoro per acquisire tutte quelle informazioni utili a far chiarezza sulle cessioni di Telecom Argentina, delle due torri, dei multiplex e sull’emissione del bond di 1,3 miliardi di euro come annunciato dall’amministratore delegato Marco Patuano. Sui movimenti sotterranei dell’ex monopolista indaga infine anche la Procura di Roma. In seguito alle denunce dei piccoli azionisti come Marco Fossati, gli inquirenti hanno aperto un fascicolo (senza ipotesi di reato) per verificare la regolarità del passaggio di pacchetti azionari di Telco e delle informazioni entrate in possesso della Consob al momento della loro cessione a Telefonica.

Print Friendly
Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*