Pubblica Amministrazione

Legge stabilità, il ministero precisa: “Meno tasse per le famiglie”

Intervento diretto di via XX settembre per ribadire quanto di positivo è contenuto della Legge di Stabilità 2014.  Il ministero dell’Economia in una nota ufficiale smentisce le “valutazioni espresse da osservatori e commentatori sull’impatto fiscale della Legge di stabilità”, le famiglie viene spiegato “sono al riparo da significativi incrementi di imposta” mentre “sono oggetto di sgravi fiscali”. Complessivamente, si legge, “le famiglie dovrebbero beneficiare di una riduzione della pressione fiscale di circa 1 miliardo di euro” a seguito delle misure comprese nella legge di Stabilità.
Per la prima volta negli ultimi anni, rivendica il MEF, la manovra finanziaria riduce la pressione fiscale di un decimo di punto percentuale (da 44,3 a 44,2% del PIL) segnando bunetta renato1una inversione di tendenza: obiettivo prioritario del Governo è di ridurre le tasse e la diminuzione della pressione fiscale sarà più marcata negli anni successivi (43,7% nel 2016, che potrebbe diminuire ulteriormente grazie alla revisione della spesa recentemente avviata).
L’incremento del gettito fiscale prodotto dalla manovra finanziaria nel 2014 è pari a 973 milioni. A questo incremento di gettito contribuiscono prevalentemente misure che riguardano gli intermediari finanziari (2,6 miliardi) e altre misure di carattere volontario come la rivalutazione delle partecipazioni e dei beni delle imprese.
Ma le rassicurazioni dell’esecutivo non bastano a placare i dubbi del Pdl. Per il capogruppo alla Camera, Renato Brunetta “con questa legge di Stabilità l’Italia non cresce e se non cresce la pressione fiscale aument Brunetta spiega che la solidità del governo potrebbe essere intaccata: “La prima correzione da fare, riguarda la tassazione sulla casa. Prima di Monti si pagavano circa 20 miliardi di euro, con Monti il gettito è stato di 24. Quest’anno si arriverà a 20-21 ma il rischio, con questa legge di stabilità, é che se ne paghino 25 o 26, forse 30. Quindi o cambia la tassazione sulla casa o il governo Letta non ci sarà più”.

Print Friendly
Tags: , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*