Imprese

Cessione Telecom, i consumatori contro Telefonica: “Il governo eviti questo scippo”

No alla cessione di Telecom Italia agli spagnoli di Telefonica. Con una nota congiunta, Adusbef e Federconsumatori hanno manifestato il loro dissenso per un’operazione che, a parer loro, vedrebbe “scippare un asset importante di un’azienda strategica italiana“. Una manovra che riguarderebbe da vicino proprio i consumatori che “finanziano la rete” dell’ex monopolista attraverso “il pagamento del canone e delle bollette telefoniche“. Le due associazioni in considerazione di ciò hanno richiesto un intervento immediato da parte del governo (anche tramite la Cassa Depositi e Prestiti) per impedire che il gruppo presieduto da Franco Bernabè possa diventare una colonia spagnola, in “ossequio ai desiderata di Telefonica ed alle smodate ambizioni di Cesar Alierta“. “Telecom Italia – attaccano i consumatori – è controllata da Telco (Generali, Intesa San Paolo, TelefonicaMediobanca e Telefonica) con appena il 22,4%, ma tale veicolo societario ad egemonia iberica, ha provocato lo stallo negli investimenti e nelle trattative per rafforzare Telecom Italia, dai conflitti di interesse di Cesar Alierta, dal momento del suo arrivo nel 2007, specie in Argentina e Brasile, vista la concorrenza con la stessa Telefonica con Tim Brasil e Telefonica Argentina, controllate da Telecom“. “Cedere l’esclusiva della trattativa a Telefonica – hanno spiegato – avrebbe l’effetto di allontanare gli altri potenziali pretendenti sondati nelle ultime settimane dai soci venditori di Telco e significherebbe svilirne il prezzo in Borsa facendolo crollare a prezzi di realizzo ed offrire all’azienda spagnola un ruolo egemone nel comparto delle Telecomunicazioni italiano“. “Adusbef e Federconsumatori – hanno concluso le due rappresentanze – indignate per la svendita di un’azienda strategica italiana nel chiedere al governo il veto sulla cessione a Telefonica, auspicano un intervento della Cdp e lo scioglimento del patto Telco per restituire a ben 600mila piccoli azionisti i loro diritti ed all’Italia l’orgoglio di un’azienda fiore all’occhiello nel settore delle Tlc“.

Print Friendly
Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*