Economia e Finanza

Telecom: segno positivo in Brasile

Telecom: segno positivo in Brasile

Telecom scala il mercato brasiliano. Tim Brasil ha aumentato ricavi e margini: il fatturato e’ salito a 3,1 miliardi di reais (+6,2% secondo gli standard Ias), l’Ebitda (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization) e’ cresciuto di oltre il 30% a 810 milioni di reais, con un margine sui ricavi che, secondo gli standard internazionali, e’ aumentato di oltre 5 punti e sfiora il 28%. Il risultato finale e’ un utile di 30 milioni di reais rispetto ai 165 milioni di perdita dello stesso periodo del 2009. La societa’ guidata da Luca Luciani ha anche aumentato del 17% il numero dei clienti a oltre 42 milioni. Per numero di linee, con una quota di mercato del 24%, Tim Brasil e’ il terzo operatore mobile del Paese dietro a Vivo (joint Telefonica-Portugal Telecom) e a Claro (gruppo Slim), ma per ricavi, con una quota superiore al 26%, Tim e’ seconda.
Alla vigilia dell’esame dell’andamento trimestrale delle societa’ del gruppo Telecom, arrivano le prime indicazione anche da  Telecom Italia Media che ha diffuso ieri i risultati trimestrali. I ricavi hanno evidenziato un progresso del 17,3% a 56,9 milioni, mentre l’Ebitda di 1,7 milioni, per la prima volta dal 2003 in territorio positivo, si confronta con i -3,8 milioni rispetto allo stesso periodo 2009.
Va segnalato che l’Amministratore delegato, Franco Bernabe’ ha annunciato che Telecom sta concludendo la fase di sperimentazione delle reti di nuova generazione nelle aree di Roma e Milano e si prepara ora ad avviare la commercializzazione dei nuovi servizi in banda ultraveloce.
 

Print Friendly

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*