Economia e Finanza

Moratoria debiti PMI: Governo e ABI accolgono 85mila domande

  Per superare in via definitiva la crisi economica il Ministero del Tesoro, in collaborazione con l’Associazione Bancaria italiana, ha accolto le richieste delle Piccole e Medie imprese in difficolta’ per la mancanza di fondi utili alla ripresa. Per questo motivo il Tesoro ha fatto sapere che negli ultimi mesi del 2009 ha concesso la sospensione di mutui e leasing a 85.000 aziende, per un valore totale di 7 miliardi di euro. Le richieste di sospensione, secondo i dati aggornati, sono 117.000 pari a 37 miliardi, ma Ministero e Abi hanno gia’ assicurato che entro febbraio saranno accolte tutte le domande ancora in sospeso.
Nello specifico il sistema bancario ha analizzato 109.000 richieste pari a 35,3 miliardi di euro: l’80% e’ stato accolto, sono in corso di esame 19.300 domande per 6,5 miliardi, mentre solo l’1% e’ stato dichiarato inammissible alle procedure. Il presidente dell’Abi, Corrado Faissola, ha espresso soddisfazione sottolineando che ‘le banche da dicembre hanno lasciato alla disponibilita’ delle imprese quasi 7 miliardi di euro relativi alle quote di capitale sospese, due miliardi in piu’ rispetto al mese precedente’.
Intanto oggi si inaugura il ‘Piano famiglie’, l’accordo siglato tra Abi e le associazioni dei consumatori per la sospensione dei mutui a favore delle famiglie in difficolta’. Il provvedimento, al quale hanno aderito il 70% delle banche italiane, ha la durata di un anno e coinvolge 130mila nuclei per un valore di 8 miliardi di euro. La moratoria si applica ai finanziamenti fino a 150mila euro per acquisto, costruzione o ristrutturazione della prima casa e per tutte le famiglie con un reddito inferiore ai 40mila euro annui . Per presentare domanda c’e’ tempo fino al 31 gennaio 2011.

Print Friendly
Tags:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*